Home 5 Studiare inglese 5 “Per” in inglese

Come si traduce l’italiano “per” in inglese?

Tradurre “per” in inglese non è affatto semplice come potrebbe sembrare. La parola italiana “per” non si traduce sempre con “for. Le traduzioni di “per” possono essere in realtà molteplici e dipendono sempre dal contesto in cui vogliamo inserire questa parola. In questo articolo cercheremo di fare chiarezza sull’utilizzo di “per” nei contesti più comuni.

 “Per” si traduce con “for”

“For” è la prima parola che viene in mente alla maggior parte degli italiani se devono tradurre la parola italiana “per”.

Utilizziamo “for” prima dei sostantivi (e non prima dei verbi) nelle frasi che rispondono alla domanda “Perché…?” (“Why….”). – Perché hai fatto questo? – L’ho fatto per gioco. “I did it for fun”. – Perché sei venuto qui? – Per mia moglie. “I came here for my wife”. – Perché stai studiando? – Per il compito. “I’m studying for an assignment”.

“For” lo possiamo usare anche per descrivere una funzione generale di un oggetto, per dire a cosa serve. “Questo straccio è per pulire il tavolo” (Serve a pulire il tavolo/questa è la sua utilità): “This cloth is for cleaning the table”. “Questi stivali sono fatti per camminare” (servono a questo): “These boots are made for walking”. In questi casi, come avrete potuto notare, il verbo che segue la parola “per” è in forma -ing.

Usiamo “for” per dire che abbiamo fatto qualcosa per qualcuno. “I did it for her” (L’ho fatto per lei).

Sceglieremo “for” anche per parlare di estensione. “Segui questa strada per 5 km”: “Follow this road for 5 km”.

“Per” si traduce spesso anche con “to”

Usiamo “to” prima dei verbi (e non sostantivi) per rispondere alla domanda “Perché…?” La traduzione italiana, oltre “per” potrebbe essere in questo caso anche “a fine di”. – Perché hai fatto questo? – Per giocare. “I did it to play”. – Perché sei venuto qui? – Per vedere mia moglie (a fine di vedere mia moglie). “I came here to see my wife”. – Perché mi hai chiamato? – Per invitarti alla festa. “I called you to invite you to my party.”

Ricapitolando, qual è la differenza tra “for” e “to”?

Sia “for” che “to” vengono usati per tradurre le frasi italiane con “per” che rispondono alla domanda “Perché…?” La differenza è che “for” si usa prima dei nomi/sostantivi e “to” prima dei verbi/azioni. Allora “Sono venuto qui per il test” si traduce “I came here for the test” ma “Sono venuto qui per fare il test” in inglese sarebbe “I came here to take the test”. “Vado via per la vacanza” si traduce in inglese “I’m going away for holiday” ma “Vado via per rilassarmi in vacanza” sarà “I’m going away to relax on holiday”. “L’ho fatto per te” è “I did it for you”, ma “L’ho fatto per aiutarti” sarà “I did it to help you”.

“Per” – a causa di

“Per” che nella frase significa “a causa di” si traduce in inglese con “because of” o “due to”. “Sono in ritardo per la pioggia” si traduce “I’m late due to/because of the rain”. “Non sono potuto venire per un impegno urgente” (a causa di un impegno urgente) sarà “I couldn’t come because of/due to an urgent appointment.

Altre traduzioni di “per”

Le regole indicate sopra sono per lo più comuni traduzioni della parola “per” in inglese. Nonostante ciò, ci sono altre espressioni/modi di dire dove “per” può avere diverse traduzioni. Ecco alcuni esempi: “L’ho incontrato per strada”: “I met him in the street”. “Sto partendo per Firenze”: “I’m leaving for Florence”. “Saranno di ritorno per il 10 maggio” (entro 10 maggio): “They will be back by the 10th of May”. “Moltiplicare per tre”: “Multiply by two”.

Vuoi migliorare il tuo inglese? Richiedi informazioni per il tuo corso. Clicca qui

Lasciaci un commento

Lasciaci un commento! Facci sapere se ti è piaciuto questo articolo e su quale argomento vorresti leggere i nostri prossimi articoli.

 

 

My Agile Privacy
Questo sito Web utilizza i cookie per offrirti l'esperienza più pertinente ricordando le tue preferenze e le visite ripetute. Cliccando su “Accetta” acconsenti all'uso di tutti i cookie